Azioni Cittadinanza digitale
Diffusione del sistema pubblico di identità digitale (SPID)

Attualmente ogni servizio on line prevede un sistema di credenziali (PIN, password, etc.) e il cittadino deve autenticarsi utilizzando le specifiche procedure previste da ogni ente. Con il sistema pubblico di identità digitale, sarà possibile accedere a qualunque servizio con un solo PIN, universalmente accettato e quindi il cittadino potrà autenticarsi una sola volta presso uno dei gestori di identità digitali ed utilizzare tale autenticazione con qualunque erogatore di servizi online, pubblico e privato (italiano e dell'Unione europea).

La gestione di un'unica identità riduce i tempi di attivazione e di utilizzo sia dal lato dell'utente che da quello dell'amministrazione ed aumenta la sicurezza per una corretta gestione dei propri dati personali che saranno detenuti dai fornitori di identità abilitati e non da qualsiasi erogatore di servizi.

L'attivazione di SPID sarà realizzata in due fasi: la prima vedrà coinvolto, a partire da aprile 2015, un pool di amministrazioni e di erogatori di servizi di identità, ed a partire da tale data i cittadini potranno richiedere una identità digitale con le caratteristiche appena descritte. Il sistema sarà progressivamente esteso alle altre pubbliche amministrazioni nel corso dei successivi 18 mesi.

 

Icona_Tempi.png

Tempi di realizzazione

Prima fase: aprile 2015
Diffusione: entro dicembre 2017

Icona_Responsabile.png

Amministrazioni responsabili

AGID

Icona_AltreAmmCoinvolte.png

Altre amministrazioni coinvolte

Nella fase di avvio sono coinvolte in qualità di service provider, Inps, Inail, Agenzia delle entrate, Regioni (Emilia Romagna, Friuli V.G., Liguria, Marche, Piemonte e Toscana), Comuni (Firenze, Lecce; Milano), oltre a 8 istituti bancari

Icona_RisultatoAtteso.png

Risultato atteso

3 milioni di utenti con un'identità digitale: settembre 2015
10 milioni di utenti: dicembre 2017

 

A che punto siamo?

Dopo la sperimentazione, che ha coinvolto 11 amministrazioni (in qualità di erogatori di servizi) e 3 imprese in qualità di gestori di identità, grazie alla collaborazione con il Garante per la protezione dei dati personali, l'Agenzia per l'Italia digitale  ha emanato il 28 luglio i quattro regolamenti di cui all’art.4 commi 2, 3 e 4 del DPCM 24/10/2014, necessari a consentire l'avvio di SPID: Regole tecniche, Accreditamento gestori, Utilizzo identità pregresse, Modalità attuative. È possibile consultare i documenti sul sito AGID (http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/infrastrutture-architetture/spid, nella sezione "Normativa - Circolari e Deliberazioni").

Date tali disposizioni, le aziende in possesso dei requisiti tecnici richiesti hanno potuto fare richiesta per accreditarsi come Identity Provider a partire dal 15 settembre 2015.

Il processo di accreditamento per le prime 3 aziende si è concluso il 19 dicembre 2015, portando all’accreditamento da parte dell'Agenzia per l'Italia Digitale di: InfoCertS.p.a, Poste Italiane Spa e Telecom Italia Trust Technologies Srl. Successivamente, nel luglio 2016, si sono aggiunte Sielte S.p.A. e, nel febbraio 2017, Aruba PEC S.p.A.

Per l’erogazione delle credenziali ai cittadini e alle imprese gli Identity provider hanno stipulato con AGID l’apposita convenzione, sulla quale il Garante della privacy ha dato il suo assenso il 17 dicembre 2015. Le prime identità digitali sono state rilasciate a partire dal 15 marzo 2016 a tutti i cittadini che ne hanno fatto richiesta. Alle pagine web http://www.agid.gov.it/monitoraggio sono disponibili le informazioni sullo stato di avanzamento di SPID aggiornate in tempo reale: sono già state erogate  oltre 1.390.000 identità digitali.

Sul fronte erogatori di servizi (Service provider), hanno aderito a SPID, tramite apposito schema di convenzione approvato dal Garante 3720 amministrazioni pubbliche con 4273 servizi on line  accessibili con il PIN unico.

Per saperne di più: vai alla sezione dedicata al monitoraggio dell’Avanzamento Crescita Digitale sul sito dell’AGID.

 

ATTIVITA'TEMPISTATO DI ATTUAZIONE

Completamento della sperimentazione per attivazione SPID sulle
amministrazioni pilota

Marzo 2015 semaforo verde - risultato raggiunto
Predisposizione delle Regole tecniche sulla base dei risultati della sperimentazione

Aprile  2015

semaforo verde - risultato raggiunto
Accreditamento dei gestori che rilasciano le identità digitali Settembre - dicembre 2015 semaforo verde - risultato raggiunto
Inizio richiesta credenziali utenti

Marzo 2016

semaforo verde - risultato raggiunto
Accesso ai servizi previsti

Marzo 2016

semaforo verde - risultato raggiunto

10 milioni di utenti con un'identità digitale

Dicembre 2017

semaforo giallo - attivita in corso

Legenda:

semaforo verde - risultato raggiunto risultato raggiunto;  semaforo giallo - attività in corsoattività in corso;  semaforo rosso - attività in ritardo attività in ritardo; semaforo spento - attività non iniziata attività non ancora iniziata.

 

Puoi contribuire all'attuazione dell'Agenda lasciando i tuoi commenti su questa Azione.


Massimo 1500 caratteri. Se vuoi, puoi lasciare la tua mail per consentirci eventuali approfondimenti
Inserisci il codice visualizzato o ascoltato
PRIVACY - I dati trasmessi saranno elaborati in forma anonima e conservati nel rispetto della normativa sulla privacy

 

 

Ultimo aggiornamento: martedì 23 maggio 2017