Azioni Cittadinanza digitale
Diffusione dei pagamenti elettronici

Cittadini ed imprese devono poter effettuare pagamenti di multe, tributi, rette scolastiche, bollette, ecc. in modalità elettronica a favore delle amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi, ai sensi di quanto stabilito dall'articolo 15 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n.179 (che ha modificato l'art.5 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82). [1]

Sono tenute ad accettare pagamenti elettronici tutte le pubbliche amministrazioni, nonché le società interamente partecipate da enti pubblici o con prevalente capitale pubblico inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, così come individuate dall'ISTAT.

Il sistema di integrazione tra banche e PA è attivo - Nodo dei pagamenti - ed è stato realizzato da AGID e Banca d'Italia ed è gratuitamente disponibile per tutte le PA.

Il Nodo dei pagamenti consente l'esecuzione di operazioni elettroniche di pagamento a beneficio delle amministrazioni attraverso il codice Iuv (Codice Identificativo univoco del versamento). Il Nodo dei pagamenti verifica la consistenza di quanto dovuto dal cittadino, garantisce la bontà dell'Iban e la sua riconducibilità all'amministrazione beneficiaria.

Anche l'amministrazione ha evidenti benefici: grazie all'uniformità delle informazioni veicolate dal Nodo, può eseguire una riconciliazione automatica e analitica degli incassi ricevuti, con conseguente riduzione di contestazioni, reclami e contenziosi.
 Infine, il sistema elimina gli oneri per l'attività di riscossione.

----------

Nota [1]: Il cittadino deve poter eseguire un pagamento verso la PA potendo scegliere il Psp dove effettuare l’operazione di pagamento e utilizzando ogni strumento di pagamento elettronico previsto dalla direttiva europea sui pagamenti.

 

Icona_Tempi.png

Tempi di realizzazione

Dicembre 2016

Icona_Responsabile.png

Amministrazioni responsabili

AGID

Icona_RisultatoAtteso.png

Risultato atteso

Attivazione dei pagamenti elettronici da parte di tutte le Pubbliche Amministrazioni Centrali e Locali

 

A che punto siamo?

Le linee guida – emanate da AGID dopo aver acquisito il parere favorevole della Banca d’Italia – sono disponibili da gennaio 2014 e sono costantemente aggiornate.

È stata predisposta la documentazione per agevolare l’adesione al sistema dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, e gli accordi di servizio con cui i Psp esprimono la propria volontà di aderire al sistema.

Con Circolare AGID del 6 febbraio 2015 è stato disciplinato l’uso del logo del sistema “PagoPa” che tutte le amministrazioni e i Psp potranno esporre sui propri siti (fisici e virtuali) per consentire ai cittadini di identificare più facilmente il servizio.

Il sistema di pagamenti elettronici PagoPA consente a cittadini e imprese di effettuare qualsiasi pagamento verso le pubbliche amministrazioni e i gestori di servizi di pubblica utilità in modalità elettronica.

Tale sistema fornisce ai cittadini una varietà di scelta tra molteplici fornitori del servizio e strumenti, consente di conoscere preventivamente i costi massimi dell’operazione da effettuare, di avere garanzia della correttezza dell’importo da pagare e di ottenere immediatamente una ricevuta.

Il sistema di interoperabilità – Nodo dei pagamenti – è stato realizzato da AGID ed è già pienamente operativo e gratuitamente disponibile per tutte le PA.

All’indirizzo http://www.agid.gov.it/monitoraggio sono disponibili le informazioni sullo stato di avanzamento di “PagoPA”, aggiornate in tempo reale. Hanno aderito al sistema 15.531 amministrazioni (Enti creditori) e 419  banche o istituti di pagamento (Prestatori di servizi di pagamento); le amministrazioni già attive sono 11.183. Le transazioni effettuate sono state oltre 1.650.000. Quindi il sistema è operativo pressoché in tutte le amministrazioni che erogano servizi online.  (Si veda l’approfondimento sul sito dell’AGID).

 

STATO DI ATTUAZIONE
semaforo verde - risultato raggiunto

Legenda:

semaforo verde - risultato raggiunto risultato raggiunto;  semaforo giallo - attività in corsoattività in corso;  semaforo rosso - attività in ritardo attività in ritardo; semaforo spento - attività non iniziata attività non ancora iniziata.

 

Puoi contribuire all'attuazione dell'Agenda lasciando i tuoi commenti su questa Azione.


Massimo 1500 caratteri. Se vuoi, puoi lasciare la tua mail per consentirci eventuali approfondimenti
Inserisci il codice visualizzato o ascoltato
PRIVACY - I dati trasmessi saranno elaborati in forma anonima e conservati nel rispetto della normativa sulla privacy

 

 

Ultimo aggiornamento: martedì 23 maggio 2017