Azioni Edilizia
Modelli unici semplificati ed istruzioni standardizzate

L’azione prevede la sostituzione degli oltre 8000 moduli (almeno uno per Comune) utilizzati per la presentazione delle pratiche edilizie con un unico modulo (da adeguare, dove necessario, alle specificità regionali), al fine di agevolare l´informatizzazione delle procedure e la trasparenza nei confronti di cittadini e imprese. Con l’accordo siglato il 12 giugno 2014 tra Governo, Regioni ed Enti Locali in Conferenza Unificata, sulla base dell’intensa attività svolta dal tavolo per la semplificazione, sono stati già approvati i moduli unificati e semplificati per la presentazione della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) edilizia e la richiesta del permesso di costruire (vedi la pagina dedicata).

Icona_Tempi.png

Tempi di realizzazione

Predisposizione modulo edilizia libera: gennaio 2015
Predisposizione modulo super DIA: maggio 2015
Predisposizione specifiche tecniche: luglio 2015
Adattamento modulistica unificata alle specificità regionali: dicembre 2015
Completamento modulistica (agibilità, comunicazioni di inizio e fine lavori, ecc.), specifiche tecniche e adattamento alle specificità regionali: giugno 2016
Adozione di tutti modelli unici e delle istruzioni: dicembre 2016

Icona_Responsabile.png

 

Amministrazioni responsabili

DFP, Regioni, Comuni e AGID

 

Icona_RisultatoAtteso.png

 Risultato atteso

Adozione dei modelli unici, delle specifiche di interoperabilità dei sistemi e delle istruzioni in tutte le Regioni e in tutti i Comuni


A che punto siamo?

È stata completata l’adozione delle intese in Conferenza Unificata sulla modulistica per i titoli abilitativi edilizi. Oltre ai moduli per il permesso di costruire e la SCIA, predisposti a giugno 2014:

  • a dicembre 2014 sono stati adottati i modelli unici semplificati per la Comunicazione di inizio lavori (CIL) e per la Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) per l’edilizia libera: tutte le Regioni a statuto ordinario hanno adottato la nuova modulistica;
  • a luglio 2015 è stata raggiunta l’intesa in Conferenza Unificata sul modello unificato per la DIA alternativa al permesso di costruire;
  • a luglio 2016 è stata completata  la predisposizione degli schemi di  modulistica per la fine lavori e per l’agibilità, in vista dell’approvazione definitiva del decreto legislativo recante “Individuazione dei procedimenti oggetto di autorizzazione, Scia, silenzio assenso e comunicazione e di definizione di regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti , ai sensi dell’art.5 della legge 7 agosto 2015, n.124.”

La diffusione della modulistica unica è stata monitorata sistematicamente. Dai dati dell’indagine svolta in collaborazione con l’ ISTAT risulta che a fine 2015 la modulistica è stata adottata da oltre il 70% dei Comuni.

Sulla base delle previsioni contenute nel decreto legislativo n. 126 del 2016 in tema di modulistica semplificata e standardizzata e delle modifiche apportate dal decreto legislativo n. 222 del 2016 al DPR n. 380 del 2001 (testo unico edilizia) sono proseguite le attività  di revisione della modulistica, con l’approvazione il 4 maggio 2017  in sede di Conferenza unificata della nuova modulistica semplificata e delle relative istruzioni operative per l’utilizzo dei moduli.

In particolare, sono stati approvati i seguenti moduli:

  • CILA,
  • SCIA e SCIA alternativa al permesso di costruire,
  • Comunicazione di inizio lavori per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee,
  • Comunicazione fine lavori,
  • SCIA per l’agibilità.

L’attività di definizione delle specifiche di interoperabilità è in ritardo: gli approfondimenti condotti hanno attribuito all’adozione delle specifiche di interoperabilità una rilevanza generale non limitata alle singole modulistiche di settore. E’ stato costituito un gruppo di lavoro dedicato a tali attività coordinato da AGID ed è stata realizzata un’attività preliminare di ricognizione dei principali sistemi in uso. A seguito dell’ accordo del 4 maggio tali attività troveranno nuovo impulso. 

 

ATTIVITA'TEMPISTATO DI ATTUAZIONE

Predisposizione e accordo sul modello unico per la comunicazione di inizio lavori in edilizia libera

gennaio 2015

semaforo verde - risultato raggiunto

Predisposizione e accordo sul modello unico per la DIA alternativa al permesso di costruire

febbraio – maggio 2015

semaforo verde - risultato raggiunto

Predisposizione delle istruzioni
da allegare ai modelli unici

gennaio – giugno 2015

semaforo verde - risultato raggiunto

Predisposizione delle specifiche tecniche

gennaio – luglio 2015

semaforo rosso - attivita in ritardo

Adattamento modulistica alle specificità regionali

gennaio – dicembre 2015

semaforo verde - risultato raggiunto

Completamento modulistica (agibilità, comunicazioni di inizio e fine lavori, ecc.), specifiche tecniche e adattamento alle specificità regionali 

gennaio – giugno 2016

semaforo verde - risultato raggiunto

Adozione dei modelli unici da parte di Regioni e Comuni

gennaio 2015 – dicembre 2016

semaforo verde - risultato raggiunto

Monitoraggio e verifica periodica
sulla diffusione dei modelli unici

marzo 2015 – dicembre 2016

semaforo verde - risultato raggiunto

Istruttoria dell’aggiornamento della modulistica sulla base delle modifiche al decreto legislativo n.222 del 2016

Gennaio - giugno 2017  semaforo verde - risultato raggiunto 

Adozione di modelli unici da parte di Regioni e Comuni

Giugno 2017    semaforo giallo - attivita in corso

Legenda:

semaforo verde - risultato raggiunto risultato raggiunto;  semaforo giallo - attività in corsoattività in corso;  semaforo rosso - attività in ritardo attività in ritardo; semaforo spento - attività non iniziata attività non ancora iniziata.

 

Puoi contribuire all'attuazione dell'Agenda lasciando i tuoi commenti su questa Azione.


Massimo 1500 caratteri. Se vuoi, puoi lasciare la tua mail per consentirci eventuali approfondimenti
Inserisci il codice visualizzato o ascoltato
PRIVACY - I dati trasmessi saranno elaborati in forma anonima e conservati nel rispetto della normativa sulla privacy

 

Ultimo aggiornamento: martedì 16 maggio 2017