Azioni Edilizia
Verifica delle misure già adottate in edilizia e semplificazione delle procedure preliminari

Negli ultimi anni sono stati adottati numerosi interventi normativi di semplificazione in materia edilizia[1], eppure i tempi di rilascio dei titoli abilitativi restano lunghi e incerti. Diverse semplificazioni sono rimaste inapplicate o si sono rivelate inefficaci.

L'azione prevede:

  1. un'attività di promozione e verifica sistematica di un set di semplificazioni già adottate in materia edilizia in modo da individuare i correttivi da introdurre;
  2. la semplificazione delle procedure per acquisire pareri, nulla osta e autorizzazioni preliminari al rilascio dei titoli abilitativi edilizi (individuate nella scheda di dettaglio) per conseguire una drastica riduzione dei tempi e dei costi.

 

Icona_Tempi.png

Tempi di realizzazione

Promozione e verifica degli interventi di semplificazione: dicembre 2015
Semplificazione delle procedure preliminari: dicembre 2016

Icona_Responsabile.png

 

Amministrazioni responsabili

DFP, Regioni, Comuni, MIT

 

Icona_RisultatoAtteso.png

 Risultato atteso

Riduzione dei tempi e dei costi
(Il risultato atteso contribuisce al conseguimento della riduzione del 20% dei tempi e dei costi)

 [1] Decreto-legge n. 83 del 2012 "Misure urgenti per la crescita del Paese" e citati decreti-legge n. 69 del 2013 e n. 133 del 2014.

 

A che punto siamo?

È stata realizzata in collaborazione con l’ISTAT l’indagine che ha consentito di verificare l’efficacia di un set di semplificazioni. Dai dati provvisori emerge il quadro che segue.

  • Per quanto riguarda i titoli abilitativi rilasciati si evidenzia, rispetto alla rilevazione effettuata nel 2013: una riduzione consistente (circa il 55%) dei permessi di costruire; un aumento delle SCIA; si rileva inoltre la diffusione dell’edilizia libera. Ciò permette di evidenziare un positivo impatto delle semplificazioni introdotte con i decreti Del Fare e Sblocca Italia.
  • Si evidenzia una diffusione della modulistica unificata in oltre  il 70% dei Comuni.
  • Permane una situazione di criticità per quel che riguarda l’agibilità: i dati provvisori evidenziano l’elevato numero di certificati di agibilità e lo scarso ricorso alle attestazioni (26% dei casi); ciò mostra come la differenziazione dei regimi nelle Regioni abbia limitato l’efficacia della semplificazione introdotta con il decreto del Fare.

Inoltre sono stati mappati ed analizzati i principali procedimenti in materia di edilizia e i principali atti presupposti, la cui acquisizione continua a costituire una delle principali criticità della semplificazione dei titoli abilitativi in edilizia.

Sono state elaborate proposte “di correttivi” in materia di eliminazione del certificato di agibilità, di semplificazione delle procedure in materia di sismica, che sono state sottoposte alle associazioni imprenditoriali.

Infine, fondamentale importanza assumono le nuove  previsioni in materia di SCIA e la nuova disciplina della Conferenza dei servizi, di cui ai decreti legislativi n.126 e n. 127 del 2016.

Il  decreto legislativo n.222 del 2016 recante “Individuazione dei procedimenti oggetto di autorizzazione, Scia, silenzio assenso e comunicazione e di definizione di regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell’art. 5 della legge 7 agosto 2015, n.124” dispone numerose semplificazioni in materia di edilizia: previsione della segnalazione certificata per l’agibilità, eliminazione della CIL, ampliamento della CILA, attestazione della conformità igienico sanitaria e concentrazione dei regimi amministrativi.

Sono in corso  attività di formazione in presenza e/o a distanza rivolte al personale dei SUE e dei SUAP. Successivamente al 30 giugno 2017 state saranno avviate le attività di monitoraggio.

 

ATTIVITA'TEMPISTATO DI ATTUAZIONE
Definizione del set di semplificazioni da promuovere, affiancamento alle amministrazioni e verifica della loro applicazione in un campione di SUE

 gennaio –dicembre 2015

 semaforo verde - risultato raggiunto

Rilevazione sulla percezione degli utenti rispetto alle semplificazioni

gennaio – dicembre 2015

 semaforo verde - risultato raggiunto

Individuazione delle misure correttive

marzo – dicembre 2015

 semaforo verde - risultato raggiunto

Istruttoria ed elaborazione delle proposte di semplificazione delle procedure preliminari

febbraio 2015 – dicembre 2016

 semaforo verde - risultato raggiunto

Monitoraggio sull’attuazione dei nuovi interventi adottati

giugno – dicembre 2017

 semaforo spento - attività non iniziata

Legenda:

semaforo verde - risultato raggiunto risultato raggiunto;  semaforo giallo - attività in corsoattività in corso;  semaforo rosso - attività in ritardo attività in ritardo; semaforo spento - attività non iniziata attività non ancora iniziata.

 

Puoi contribuire all'attuazione dell'Agenda lasciando i tuoi commenti su questa Azione.


Massimo 1500 caratteri. Se vuoi, puoi lasciare la tua mail per consentirci eventuali approfondimenti
Inserisci il codice visualizzato o ascoltato
PRIVACY - I dati trasmessi saranno elaborati in forma anonima e conservati nel rispetto della normativa sulla privacy

 

Ultimo aggiornamento: lunedì 22 maggio 2017