Azioni Fisco
Evoluzione delle procedure di aggiornamento delle banche dati catastali tramite canale telematico

Gli atti di aggiornamento relativi al catasto terreni e al catasto edilizio urbano sono effettuati dagli intestatari catastali per il tramite di professionisti abilitati attraverso il canale telematico (la percentuale di utilizzo è pari a circa il 75 per cento).

Al fine di favorire le semplificazioni procedurali ed organizzative connesse agli atti di aggiornamento delle banche dati catastali, potrà essere prevista l'obbligatorietà dell'utilizzo del canale telematico, anche in attuazione di quanto previsto dall'art. 63, comma 3-bis, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante il codice dell'amministrazione digitale.

Attualmente per aggiornare i dati del catasto edilizio urbano i tecnici devono aggiornare autonomamente alcuni pacchetti di servizio (es. stradari, tariffe, etc.) scaricandoli dal sito internet dell'Agenzia delle Entrate. Per semplificare il servizio è previsto che i pacchetti possano essere consultati, nella versione aggiornata, direttamente al momento della predisposizione dell'atto telematico di aggiornamento.

 

Icona_Tempi.png

Tempi di realizzazione

Obbligatorietà della trasmissione telematica degli atti di aggiornamento: dicembre 2015.
Rilascio in esercizio della procedura per l'accesso ai pacchetti di servizio: dicembre 2016

Icona_Responsabile.png

Amministrazioni responsabili

Agenzia delle Entrate

Icona_RisultatoAtteso.png

Risultato atteso

Semplificazione nell'utilizzo delle procedure di trasmissione telematica degli atti di aggiornamento catastale e trasmissione obbligatoria tramite canale telematico degli stessi

 

A che punto siamo?

Con il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate dell’11 marzo 2015 è stata resa obbligatoria, a partire dal 1° giugno 2015, la trasmissione telematica con modello unico informatico catastale per la presentazione degli atti di aggiornamento catastale.

Da dicembre 2016 è disponibile per il download, sul sito dell’Agenzia, il software per l’installazione della “Scrivania del Territorio”, che realizza un ambiente di lavoro dove sono attivi, in un’unica interfaccia, e direttamente dal proprio pc, una serie di servizi per lo scambio di informazioni con le banche dati catastale e ipotecaria dell’Agenzia delle Entrate.

In particolare, la “Scrivania del Territorio” permette agli utenti di effettuare l’autenticazione ai servizi telematici dell’Agenzia, rendendo disponibili le informazioni necessarie per compilare i documenti di aggiornamento catastale, consentendone la compilazione e la trasmissione online attraverso il portale Sister, senza necessità di scaricare gli archivi di supporto dal sito istituzionale delle Entrate (come accadeva in precedenza).

Progressivamente saranno rilasciate le nuove versioni dei seguenti software, che permetteranno di dialogare con la Scrivania:

  • Docfa, per l’aggiornamento delle unità immobiliari del Catasto dei Fabbricati
  • Docte, per l’aggiornamento delle qualità colturali delle particelle terreni
  • Pregeo, per la predisposizione degli atti geometrici di aggiornamento della cartografia
  • Voltura e istanza titolarità, per l’aggiornamento delle intestazioni e dei diritti iscritti in catasto
  • Unimod, per la compilazione del Modello Unico da inviare per l’aggiornamento del registro e delle titolarità del sistema di pubblicità immobiliare e catastale. Dal 10 gennaio è disponibile il software Unimod online.

Tutte le informazioni e l’assistenza sulle procedure on line sono raccolte nel portale “Assistenza  on line sulle procedure ipotecarie e catastali” (https://assistenzaipocat.agenziaentrate.gov.it)

 

ATTIVITA'TEMPISTATO DI ATTUAZIONE
Obbligatorietà della trasmissione telematica degli atti di aggiornamento del catasto

entro giugno 2015

 semaforo verde - risultato raggiunto
Rilascio in esercizio della procedura per l'accesso ai pacchetti di servizio

entro dicembre 2016

 semaforo verde - risultato raggiunto

 

Legenda:

semaforo verde - risultato raggiunto risultato raggiunto;  semaforo giallo - attività in corsoattività in corso;  semaforo rosso - attività in ritardo attività in ritardo; semaforo spento - attività non iniziata attività non ancora iniziata.

 

Puoi contribuire all'attuazione dell'Agenda lasciando i tuoi commenti su questa Azione.


Massimo 1500 caratteri. Se vuoi, puoi lasciare la tua mail per consentirci eventuali approfondimenti
Inserisci il codice visualizzato o ascoltato
PRIVACY - I dati trasmessi saranno elaborati in forma anonima e conservati nel rispetto della normativa sulla privacy

 

Ultimo aggiornamento: mercoledì 24 maggio 2017