Azioni Impresa
Azioni mirate in materia di sanità veterinaria e sicurezza degli alimenti tramite la digitalizzazione

L'azione prevede molteplici azioni in materia di sanità veterinaria (eliminazione dell'obbligo del passaporto bovino) e di sicurezza degli alimenti (comunicazioni export, registrazione pesticidi, integratori alimentari, prodotti prima infanzia) e digitalizzazione delle procedure (ricetta elettronica e tracciabilità dei medicinali veterinari, modello IV informatizzato, banca dati telematica della sperimentazione animale, anagrafe avicola e degli stabilimenti di produzione degli alimenti di origine animale, registrazione medicinali veterinari, pesticidi, integratori alimentari, alimenti prima infanzia, stabilimenti per l'export di alimenti) per responsabilizzare le imprese riducendo gli adempimenti e ottimizzare le procedure di controllo ufficiale a maggiore garanzia per gli utenti.

   

Icona_Tempi.png

Tempi di realizzazione

Dicembre 2017

Icona_Responsabile.png

Amministrazioni responsabili

Ministero della salute e Regioni

Icona_RisultatoAtteso.png

Risultato atteso

Riduzione degli adempimenti a carico delle imprese e aumento della tutela per gli utenti

  

A che punto siamo?

Le attività sono in corso secondo la pianificazione del Ministero della Salute. Di seguito sono riportati i progressi per ogni linea di intervento.

Comunicazione export. Sono riportate sul portale del Ministero della Salute:

  • le procedure concernenti le abilitazioni degli stabilimenti alimentari all’export;
  • i modelli di certificazione per l’export concordati con i Paesi terzi.

Anagrafe degli stabilimenti di produzione degli alimenti di origine animale. L’anagrafe degli stabilimenti di cui al regolamento 853/2004 è già attiva attraverso il sistema informatico Sintesi Strutture. Nell’anagrafe sono presenti le funzionalità relative all’approvazione degli stabilimenti per l’export.

Integratori alimentari. E’ stata avviata la fase di definizione dell’applicativo elettronico. Il sistema è stato sviluppato per consentire l’invio delle istanze di notifica da parte degli Operatori del settore alimentare e per permettere la rapida valutazione ai sensi della normativa vigente da parte dell’ufficio delle istanze pervenute. Il sistema è stato, inoltre, sviluppato, per consentire l’accesso anche agli organi di controllo regionali e locali. Entro il mese di luglio è previsto il collaudo finale dell’applicativo per procedere alla successiva fase di attivazione all’esterno con gli operatori.

Settore Fitosanitari. E’ stata avviata, per il momento all’interno dell’ufficio, la sperimentazione del sistema informativo di invio di istanze autorizzative complete di allegati tecnici da parte delle imprese per tutte le linee di attività dei procedimenti relativi ad istanze di autorizzazione tecniche di prodotti fitosanitari.
La sperimentazione è resa particolarmente complessa dall’ampiezza delle anagrafiche da utilizzare, in linea con quanto in uso nella UE ed in vista di consentire un ampliamento della banca dati prodotti fitosanitari nazionale esistente, sia per la varietà di tipologie di istanze considerate. Una volta verificata l’effettiva funzionalità del sistema si intende ampliare la sperimentazione all’esterno dell’ufficio con le Imprese.

Ricetta elettronica dei medicinali veterinari. Nel periodo agosto-settembre 2015 è partita la fase di sperimentazione, su base volontaria, presso le regioni Abruzzo e  Lombardia. Nel 2017, tenuto conto della richiesta di numerose regioni di aderire alla fase sperimentale sopra descritta, è al vaglio la possibilità di stipulare un Accordo Stato, regioni e PP.AA. ai sensi dell’art.4, comma 1, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, nel quale prevedere che la prescrizione dei medicinali veterinari debba avvenire sia in formato cartaceo che in via informatizzata. 

Tracciabilità e registrazione dei medicinali veterinari. I soggetti coinvolti sono i titolari di autorizzazioni all’immissione in commercio dei medicinali veterinari, depositari farmacisti, grossisti ecc.., i quali, su base volontaria, procedono alla registrazione dei dati inerenti le diverse fasi della filiera del farmaco veterinario all’interno della Banca dati dei medicinali veterinari del Ministero della salute, operativa e disponibile su NSIS http://www.salute.gov.it e il prontuario on-line https://www.vetinfo.sanita.it/
Nel 2016, periodo marzo-agosto su base volontaria sono state registrate 5.789.145 confezioni movimentate con 2 siti depositari/distributori hanno provveduto all’invio dati.
Nel 2017 la sperimentazione è stata avviata anche in regione Piemonte e sono in fase di organizzazione corsi di formazione in altre Regioni (Campania, Umbria, Sicilia). Il sistema è stato anche tradotto in lingua tedesca per il suo utilizzo nella Provincia Autonoma di Bolzano.
Tenuto conto della richiesta di numerose regioni di aderire alla fase sperimentale sopra descritta, è al vaglio la possibilità di stipulare un Accordo Stato, regioni e PP.AA. ai sensi dell’art. 4, comma 1, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, nel quale prevedere che la prescrizione dei medicinali veterinari debba avvenire sia in formato cartaceo che in via informatizzata. 

Banca Dati Telematica della Sperimentazione Animale. Il sistema informativo è attivo dal 4 febbraio 2015.
Nel luglio 2016 e nel febbraio 2017 sono stati inviati alla Commissione UE i dati statistici per gli anni 2014 e 2015 rispettivamente.
La raccolta dei dati statistici relativi al 2016 è avvenuta mediante la Banca Dati Telematica della Sperimentazione Animale ed è in fase di verifica prima della rendicontazione in ambito UE.
Alcune delle funzioni sono in corso di implementazione quali ad esempio:

  • la sezione scambio di organi/tessuti all’interno della Banca Dati Telematica della Sperimentazione Animale è ancora in fase test, condivisa tra i utilizzatori rappresentativi delle diverse tipologie (IRCCS, Università, IZS, Ditte) e si prevede di renderla operativa entro il 2017.
  • la sezione registro carico/scarico animali è in modalità test e si prevede di renderla operativa entro il 2017.

Modello 4 informatizzato. Azione conclusa. Nella Gazzetta ufficiale n. 205 del 2 settembre 2016 è stato pubblicato il decreto ministeriale 28 giugno 2016 che ha approvato il nuovo schema di modello 4 e ha stabilito le procedure operative per l’utilizzo della modalità informatica che diventerà obbligatoria per tutte le specie animali e su tutto il territorio nazionale (ad eccezione dei territori con insufficiente rete fissa e mobile) a partire dal 12° mese successivo alla pubblicazione del decreto stesso (quindi dal 2 settembre 2017).

 

STATO DI ATTUAZIONE
semaforo giallo - attività in corso

Legenda:

semaforo verde - risultato raggiunto risultato raggiunto;  semaforo giallo - attività in corsoattività in corso;  semaforo rosso - attività in ritardo attività in ritardo; semaforo spento - attività non iniziata attività non ancora iniziata.

 

Puoi contribuire all'attuazione dell'Agenda lasciando i tuoi commenti su questa Azione.


Massimo 1500 caratteri. Se vuoi, puoi lasciare la tua mail per consentirci eventuali approfondimenti
Inserisci il codice visualizzato o ascoltato
PRIVACY - I dati trasmessi saranno elaborati in forma anonima e conservati nel rispetto della normativa sulla privacy

 

 

Ultimo aggiornamento: giovedì 25 maggio 2017