Azioni Impresa
SUAP operativi per ridurre tempi e adempimenti

Il SUAP introdotto per legge da anni (e previsto per via telematica dal 2010) non è ancora efficacemente operativo su tutto il territorio nazionale e avrà un ruolo essenziale nell’attuazione della SCIA e della nuova Conferenza dei Servizi. L'azione prevede:

  1. la verifica sistematica sul funzionamento dei SUAP attraverso una indagine sulla relativa organizzazione, sui livelli di informatizzazione, i tempi effettivi di conclusione dei procedimenti e degli atti istruttori, sul livello di soddisfazione dell' utenza, sulla tipologia dei procedimenti;
  2. la promozione di interventi di  affiancamento formativo agli operatori;
  3. l'adozione delle misure necessarie a rimuovere gli ostacoli alla operatività del SUAP;
  4. la promozione del coordinamento tra le amministrazioni che intervengono nel procedimento e nella SCIA;
  5. la valorizzazione del portale www.impresainungiorno.gov.it, come punto di accesso per la procedura telematica guidata, che consenta di avviare immediatamente il contatto con il SUAP di riferimento e garantisca l'interoperabilità con i sistemi esistenti, in modalità di cooperazione applicativa.

Sulla base degli esiti del monitoraggio verranno definite e pianificate le azioni correttive e la tempistica per l’attuazione e la verifica dei risultati raggiunti.

L'azione è stata aggiornata per tenere conto del ruolo degli sportelli unici nell'attuazione delle innovazioni introdotte dal decreto legislativo n. 126  in materia di concentrazione dei regimi amministrativi e dal decreto legislativi n. 127 del 2016, in materia di Conferenza dei servizi.

 

Icona_Tempi.png

Tempi di realizzazione

Monitoraggio: ottobre 2015

Tempi di realizzazione delle nuove attività in attuazione della riforma 

Affiancamento formativo e sostegno: dicembre 2017
Monitoraggio attuazione: dicembre 2017

Icona_Responsabile.png

Amministrazioni responsabili

MISE, DFP, DPE, Regioni e ANCI e amministrazioni statali

Icona_AltreAmmCoinvolte.png

Altre amministrazioni coinvolte

Unioncamere

Icona_RisultatoAtteso.png

Risultato atteso

Piena operatività degli sportelli unici su tutto il territorio nazionale

Nota: L'azione è stata aggiornata per tenere conto del ruolo degli sportelli unici nell'attuazione delle innovazioni introdotte dal decreto legislativo n. 126 in materia di concentrazione dei regimi amministrativi e dal decreto legislativi n. 127 del 2016, in materia di Conferenza dei servizi.

 

A che punto siamo?

Tra giugno e novembre 2015 è stata svolta una complessa indagine con la finalità di verificare il funzionamento dei SUAP per individuare le principali criticità da affrontare e gli eventuali fattori di successo da diffondere.

Coordinata dall’apposito gruppo di lavoro del tavolo Tecnico per la semplificazione, l'indagine è stata impostata e realizzata con la collaborazione delle associazione imprenditoriali (Confindustria, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e CNA).

Ai fini dell’analisi complessiva sono stati integrati i dati provenienti da diverse fonti:

  • un’indagine qualitativa, svolta mediante focus group “lato amministrazione” (che hanno coinvolto gli operatori SUAP) e “lato utenza” (rivolti alle imprese, ai rappresentati dalle loro associazioni e ai consulenti) svolta in 17 Regioni e nella Provincia autonoma di Bolzano;
  • i sistemi informativi di Unioncamere (che registra i dati sui procedimenti avviati e conclusi dai SUAP in delega/convenzione con le Camere di commercio) e i sistemi informativi di alcune regioni (Sardegna, Calabria, Emilia Romagna, Marche, Valle d’Aosta);
  • le indagini realizzate dalla Regione Marche e dalla Regione Lombardia.

Il primo risultato rilevante dell’indagine è rappresentato dalla convergenza delle risposte di operatori, imprese, associazioni e ordini professionali, nella individuazione dei principali problemi, che sono:

  • la difformità dei tempi, delle procedure, delle piattaforme informatiche, della modulistica, anche all’interno della stessa Regione;
  • la complessità delle procedure;
  • i problemi del back office all’interno e tra le amministrazioni;
  • la qualificazione e la scarsa numerosità degli operatori;
  • le criticità dei processi di digitalizzazione e dei flussi telematici di front office e back office.

Una sintesi dei risultati dell'indagine è raccolta nel documento “Presentazione dei primi risultati” disponibile sul sito web dell’Agenda per la semplificazione (http://www.italiasemplice.gov.it/azioni-impresa/attivita-impresa/indagine-suap/).

Con i decreti legislativi nn.126 e 222 del 2016, sono state adottate le misure necessarie per rimuovere gli ostacoli all’operatività dei Suap e per promuovere un efficace coordinamento tra le amministrazioni che intervengono nel procedimento e nella SCIA (concentrazione dei regimi)

Sono state, inoltre, avviate le attività di coinvolgimento degli enti terzi nell’attuazione della conferenza dei servizi e, a seguito dell’approvazione dei decreto legislativi citati, sono state  pianificate ed avviate le attività condivise di sostegno all’attuazione  della SCIA 2 anche attraverso la predisposizione di “istruzioni per l’uso”, di un help desk e delle molteplici attività previste nell’ambito del nuovo ciclo di programmazione dei fondi strutturali. Tra le attività più rilevanti, in corso o pianificate, ci sono i webinar rivolti a 5000 funzionari. Sono già 1000 i funzionari e i dirigenti coinvolti nelle attività di promozione della riforma.

 

ATTIVITA'TEMPISTATO DI ATTUAZIONE

Individuazione condivisa delle modalità di realizzazione dell’indagine

gennaio – marzo 2015

semaforo verde - risultato raggiunto
Realizzazione indagine sul funzionamento del SUAP

aprile – ottobre 2015

semaforo verde - risultato raggiunto
Iniziative di coinvolgimento degli Enti terzi  

luglio 2016 – dicembre 2017

semaforo giallo - attività in corso

Affiancamento formativo agli operatori, attraverso seminari, incontri, ecc.

entro dicembre 2017

 
semaforo giallo - attività in corso

Predisposizione proposte di eventuali interventi correttivi 

entro agosto 2017

semaforo giallo - attivita in corso

Monitoraggio dell'attuazione 

giugno – dicembre 2017

semaforo spento - attività non iniziata

Legenda:

semaforo verde - risultato raggiunto risultato raggiunto;  semaforo giallo - attività in corsoattività in corso;  semaforo rosso - attività in ritardo attività in ritardo; semaforo spento - attività non iniziata attività non ancora iniziata.

 

Puoi contribuire all'attuazione dell'Agenda lasciando i tuoi commenti su questa Azione.


Massimo 1500 caratteri. Se vuoi, puoi lasciare la tua mail per consentirci eventuali approfondimenti
Inserisci il codice visualizzato o ascoltato
PRIVACY - I dati trasmessi saranno elaborati in forma anonima e conservati nel rispetto della normativa sulla privacy

 

 

Ultimo aggiornamento: martedì 16 maggio 2017