I settori dell'Agenda

Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione:i cittadini sono al centro dell’azione amministrativa e acquisicono diritti di cittadinanza digitale. L’amministrazione si pone l’obiettivo di assicurare un numero crescente di servizi a singoli cittadini e imprese direttamente via internet, con tablet o smartphone.


Per semplificare l’accesso ai servizi sanitari e ai benefici per le persone con disabilità l’Agenda introduce referti medici online o presso le farmacie, prenotazione via internet o per telefono delle prestazioni sanitarie, riduzione al minimo degli adempimenti burocratici che complicano la vita alle persone con disabilità.


Il fisco è in cima alla graduatoria delle complicazioni segnalate da cittadini e imprese. Le azioni dell’Agenda puntano a semplificare gli adempimenti attraverso la dichiarazione dei redditi precompilata per lavoratori dipendenti e pensionati, la dichiarazione di successione e altri servizi on line, la semplificazione delle comunicazioni.


L'edilizia è un ambito particolarmente colpito dalla crisi e aggravato da complicazioni. Fra le azioni previste dall’Agenda: attuazione di numerose semplificazioni rimaste inattuate, adozione di una modulistica unica semplificata e digitalizzazione delle procedure, regolamento edilizio unico.


Incertezza nei tempi, costi eccessivi e i tanti adempimenti attualmente previsti sono ostacoli per chi vuole "fare impresa". Le azioni dell’ Agenda puntano a dare attuazione alle semplificazioni già adottate da anni (ad es. Sportello unico attività produttive, autorizzazione unica ambientale, SCIA e silenzio assenso ) e a introdurre modelli unici e nuove misure per tagliare i tempi delle procedure amministrative.